Transitional States approda alla Labs Gallery di Bologna

Transitional States

Hormones at the Crossroads of Art and Science

Labs Gallery Bologna, via Santo Stefano 38, fino al 8 dicembre

Questa mostra di video arte presenta il lavoro di 14 artisti e collettivi che esplorano temi inerenti al mondo degli ormoni. Solleva questioni cruciali su come la società influenzi e regoli l’identità di genere, ed esamina da vicino il modo in cui i progressi della medicina condizionano le nostre vite.

Tra gli artisti alcuni offrono una visione unica di come le terapie ormonali abbiano cambiato la loro vita, trasportando lo spettatore nel viaggio emozionale da loro intrapreso per aiutare il proprio corpo ad allinearsi con la propria identità di genere. Altri esplorano l’effetto che l’uso di ormoni può avere sulle emozioni, sulle sensazioni e sul desiderio sessuale. Infine un ultimo gruppo di artisti mostra come la società contemporanea abbia medicalizzato il corpo delle donne attraverso l’utilizzo di ormoni nel controllo delle nascite, nella menopausa e nell’invecchiamento.

La mostra presenta artisti affermati ed emergenti provenienti da paesi come Argentina, Australia, Austria, Brasile, Colombia, Danimarca, Francia, Italia, Giappone, Svezia, Regno Unito, Uruguay e Stati Uniti. I video utilizzano varie tecniche artistiche nella loro produzione, incluse animazione 3D, stop motion e video a infrarossi, e fanno uso di formati diversi come video performance, video musicali, documentari, show televisivi e feed online. 

Una giuria indipendente ed internazionale composta da Carlos Motta (artista, New York), Lois Keidan (Live Art Development Agency, Londra), Dr.ssa Laura Leuzzi (University of  Dundee) e Issey Osman (produttrice, Londra) ha selezionato i partecipanti tramite un bando indetto a livello mondiale.

La mostra è stata inaugurata alla Project Space Plus Gallery a Lincoln (UK), e’ stata poi ospitata dalla Peltz Gallery di Londra (UK), dal Centre de Cultura Contemporània de Barcelona (Spagna) e infine dal LABS Gallery Arte Contemporanea a Bologna. 

Transitional States è stato sviluppato e condotto dalla Dr.ssa Chiara Beccalossi (University of Lincoln).

La mostra di videoarte è stata curata da Giulia Casalini e Diana Georgiou (Arts Feminism Queer).

L’istallazione nella città di Bologna é stata curata in collaborazione col MIT – Movimento Identità Trans.

Scarica una copia gratuita del catalogo della mostra su transitionalstates.com/catalogue.

Contattaci:

Twitter.com/TransitionalSt

Facebook.com/ TransitionalSt

[loghi]

Finanziato

[Wellcome Trust Logo]

Sostenuto:

MIT, LABS, University of Lincoln, Project Space Plus, CCCB, Pelz


ATTENZIONE: l’uso delle immagini non comporta introiti ai nostri articoli, ma sono esclusivamente a scopo divulgativo. Quando possibile utilizziamo immagini cc, in caso contrario viene sempre riportata la fonte o il link di pertinenza. Qualora riteneste improprio l’uso segnalatelo alla nostra e-mail, contatti@dartema.com, e provvederemo alla loro immediata rimozione.


DIVERTITI SU DARTEMA CON LE CURIOSITÀ, GLI ANEDDOTI, LE CITAZIONI, I QUIZ. LEGGI I NOSTRI ARTICOLI O COLLABORA CON NOI, ISCRIVENDOTI AL SITO E INVIANDOCI I TUOI ARTICOLI.


REGISTRATI E CREA LA TUA PAGINA PERSONALE CON FOTO, BIOGRAFIA E CONTATTI


ALLEGA I TUOI ARTICOLI E, SE CONSONI, LI PUBBLICHEREMO SUL SITO


Mettiti alla prova e gioca ai QUIZ di DArteMA.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Profilo-e-post.png
Scrivi una didascalia…


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *