Ritratto e Società in Italia. Dal Medioevo all’avanguardia. Letture consigliate.

I consigli di Alexander Stefani

AUTORE: ENRICO CASTELNUOVO

PUBBLICAZIONE: 2015 (EINAUDI)

«Per scendere finalmente nel cuore del nostro argomento occorrerà chiedersi in cosa il ritratto sia un elemento caratteristico della storia italiana o meglio come questa storia appaia se la si consideri da questo punto di vista, molto particolare». 

Enrico Castelnuovo 

Con queste parole vi introduciamo all’ultimo grande libro scritto dallo storico dell’arte romano Enrico Castelnuovo, scomparso nel 2014. Noto sopratutto per il suo interesse all’arte medievale, numerose sono le sue pubblicazioni riguardanti l’età di mezzo, lo studioso ha trattato anche altri periodi storici concentrandosi per l’analisi delle componenti storiche e sociali della storia dell’arte.

Dinamiche importanti che Castelnuovo, attraverso quest’ultima sua opera, intende illustrare al lettore attraverso l’uso e la funzione del ritratto e di come questa pratica pittorica e scultorea si sia evoluta di pari passo con il progredire della società umana nel corso della storia. 

Dalle effigi medievali sotto forma di scultura o dipinto fino ai ritratti delle Avanguardie, passando ovviamente per gli State Portrait, carichi di significati iconografici, di nobiltà e clero durante il Rinascimento italico. 

Una pratica potente, quella del ritratto, che come scopriranno i lettori non è mai cessata. Se adesso pennello e scalpello sono stati messi da parte, questa lunghissima tradizione continua a comunicare alle masse attraverso il medium fotografico come è palesemente rappresentato dalla recente foto ufficiale del presidente francese Emmanuel Macron immortalato all’Eliseo nel maggio del 2017. Una postura, una angolazione e una scelta di oggetti d’arredamento intrisi di significati e curati nei minimi dettagli nella sostanza e nella forma. 

Il libro è edito da Einaudi (https://www.einaudi.it/catalogo-libri/arte-e-musica/arte/ritratto-e-societa-in-italia-enrico-castelnuovo-9788806159160/) e vi riportiamo la prefazione ricavata dal sito.

Spaziando da Giotto a Boccioni, passando per Masaccio, Tiziano e Bernini, Enrico Castelnuovo affronta un tema centrale della storia dell’arte. Concentrando lo sguardo sull’Italia e prendendo in esame non solo dipinti, ma anche sculture in marmo o in terracotta e placchette in bronzo, l’autore indaga gli usi e le funzioni del ritratto, le sue trasformazioni a seconda dei contesti storici e sociali in cui fu impiegato, il modo in cui fu interpretato per rispondere alle domande dei committenti e alle attese del pubblico, il contributo dato dai grandi maestri alla sua evoluzione. Associando mirabilmente rigore dell’analisi e chiarezza didattica, Castelnuovo spiega come il materiale, il taglio, gli attributi contribuiscano a costruire l’immagine del ritrattato. Dai ritratti morali e civili del Quattrocento fiorentino a quelli piscologici di Giorgione, dagliState portraits di Raffaello ai popolani raffigurati dai maestri lombardi del Settecento, egli mette in evidenza gli snodi fondamentali di una storia secolare e restituisce il modo in cui i contemporanei guardarono e commentarono queste opere. 


ATTENZIONE: l’uso delle immagini non comporta introiti ai nostri articoli, ma sono esclusivamente a scopo divulgativo. Quando possibile utilizziamo immagini cc, in caso contrario viene sempre riportata la fonte o il link di pertinenza. Qualora riteneste improprio l’uso segnalatelo alla nostra e-mail, contatti@dartema.com, e provvederemo alla loro immediata rimozione.


DIVERTITI SU DARTEMA CON LE CURIOSITÀ, GLI ANEDDOTI, LE CITAZIONI, I QUIZ. LEGGI I NOSTRI ARTICOLI O COLLABORA CON NOI, ISCRIVENDOTI AL SITO E INVIANDOCI I TUOI ARTICOLI.


REGISTRATI E CREA LA TUA PAGINA PERSONALE CON FOTO, BIOGRAFIA E CONTATTI


ALLEGA I TUOI ARTICOLI E, SE CONSONI, LI PUBBLICHEREMO SUL SITO


Mettiti alla prova e gioca ai QUIZ di DArteMA.

Scrivi una didascalia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *