Massimo Nalin

<<Immagino che Massimo Nalin concepisca la pittura come un mezzo per travalicare la realtà contingente, nella convinzione che dietro o sopra di essa possa esistere una sfera entro la quale si manifestano i significati primi del tutto, quelli da cui dipendono tutti gli altri.>>

Vittorio Sgarbi

L’artista

Le atmosfere rarefatte e spirituali del suo mondo enigmatico sono popolate da creature di luce: entità alate senza volto, dai tratti in prevalenza femminili, che fluttuano dorate negli spazi complessi della sua esperienza spirituale. Dispensano conforto con la sola presenza mentre, silenziose e sapienti, osservano con grazia l’universo interiore dell’artista. Simili a emanazioni degli elementi naturali, con cui mantengono un legame attraverso sottili apparati radicali, gli angeli di Nalin si ergono maestosi sopra ai vibranti paesaggi dell’anima del pittore, risplendenti d’ocra e d’azzurro, sopra ad oceani fumanti e a improsciugabili fonti di vita. L’energia che emana da loro è la forza onnipervasiva, calma e insieme ispiratrice dell’amore insito nella spinta creativa.
I dipinti di questo artista vibratile e connesso col mondo attraverso i canali del cuore, suscitano un senso di vertigine di fronte all’immensità dello spazio che ospita i suoi scenari surreali, mentre la grazia creaturale dei suoi angeli produce emozioni che si riverberano nel quadro e ritornano amplificate, toccando l’anima. 

Massimo Nalin. Vive e lavora in Alto Adige, partecipa a numerose mostre in Italia e all’estero e riceve riconoscimenti prestigiosi per la sua produzione artistica. Artista poliedrico e dotato di un ampio respiro visionario, si dedica alla pittura e alle creazioni artistiche fin dalla gioventù: dipinge, scolpisce e crea allestimenti artistici d’interni. 

Massimo Nalin figura nel Catalogo degli artisti contemporanei italiani, curato da Vittori Sgarbi e pubblicato recentemente dalla casa editrice d’arte EA Editori di Palermo. A breve uscirà, inoltre, una monografia dedicata all’artista con un saggio del noto storico e critico dell’arte, come segno di particolare riconoscimento per la sua produzione artistica e il suo talento.

L’artista altoatesino Massimo Nalin crea opere che esprimono l’armonia tra il pensiero consapevole e la percezione dei sensi. La realizzazione e l’elaborazione dei suoi quadri scandiscono le tappe della sua crescita personale e la concretizzano in forma pittorica. Nascono così quadri con intrecci di colori brillanti e vigorosi, nei quali si specchiano i paesaggi dell’anima di Nalin. L’animo meditativo e ispirato dei suoi angeli, ad esempio, riverbera in ogni singola opera, perché per l’artista il contatto emozionale attraverso i quadri è e rimane fondamentale.

Ogni opera di Massimo Nalin fa intuire a chi la osserva la dimensione filosofica, in cui l’inesprimibile assume veste pittorica.

Il mio pensiero

Fin dalla gioventù mi dedico alla pittura e alle creazioni artistiche. 

Grazie alla mia curiosità e alla voglia di sperimentare, ho iniziato molto presto a cimentarmi con i materiali più diversi e con la loro lavorazione. Nel corso degli ultimi venticinque anni ho impiegato una grande varietà di materiali spesso inconsueti per i miei lavori.

Esprimo ciò che provo attraverso la pittura senza il bisogno di fare ricorso alla parola. Lascio al singolo osservatore la libertà più assoluta di far correre i suoi pensieri liberamente. 

L’arte ha la capacità di suscitare emozioni in coloro che la contemplano. 

Agli inizi del mio percorso artistico sono nate opere che si basavano su vere e proprie esplosioni di colore. Poi si è verificata una sorta di chiamata improvvisa: ho sentito una voce interiore alla quale ho dato ascolto. Da quel momento sulla tela ha iniziato a materializzarsi una creatura evanescente, dal volto indefinito e dotata di grandi ali, potente e insieme leggera come una piuma, che pareva raccontare la sua storia a chi la stava contemplando! 

Questa immagine mi ha avvinto e toccato nel profondo! Da quel magico istante sono passati oltre quindici anni, nel corso dei quali ho avuto il grande privilegio di dipingere centinaia di quadri raffiguranti creature angeliche fluttuanti nei paesaggi dell’anima. 

Quando mi ritrovo a tu per tu con la tela bianca, non vi è in me alcun intento, alcuna volontà; l’unica cosa che davvero importa, è di sentirmi connesso al tutto, all’universo. 


DIVERTITI SU DARTEMA CON LE CURIOSITÀ, GLI ANEDDOTI, LE CITAZIONI, I QUIZ. LEGGI I NOSTRI ARTICOLI O COLLABORA CON NOI, ISCRIVENDOTI AL SITO E INVIANDOCI I TUOI ARTICOLI.


REGISTRATI E CREA LA TUA PAGINA PERSONALE CON FOTO, BIOGRAFIA E CONTATTI


ALLEGA I TUOI ARTICOLI E, SE CONSONI, LI PUBBLICHEREMO SUL SITO


Mettiti alla prova e gioca ai QUIZ di DArteMA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *