Torna ad animare l’estate bolognese l’ ”Opentour”, l’evento cardine dell’Accademia di Belle Arti di Bologna. 

Torna a Bologna uno degli eventi più attesi dell’anno, l’Opentour, pronto ad animare l’estate bolognese. 

Dopo il successo ottenuto con le scorse edizioni l’evento è divenuto un appuntamento fisso della città, dove le Gallerie, l’Accademia e diverse realtà operanti nel territorio aprono le porte ai giovani artisti partecipanti.

Opentour è il miglior esempio italiano di come una scuola debba e possa integrarsi e partecipare attivamente con le istituzioni atte alla selezione e promozione professionale degli artisti contemporanei.

É un modo per conoscere le nuove proposte e scovare i nuovi talenti. Tante le realtà partecipanti quest’anno, ben 15 importanti spazi espositivi della città felsinea, oltre all’attenzione del MAMbo, il più importante museo di arte contemporanea di Bologna.

Mercoledì 20 giugno le Gallerie saranno aperte sino a sera e la città verrà animata da mostre, performance ed eventi pronti ad intrattenere ed emozionare il pubblico.

Un dettaglio dell’allestimento della mostra “Index” alla LaBs Gallery di Bologna.

Partecipano all’evento:

LABS Gallery Arte Contemporanea, via Santo Stefano 38 con la mostra “Index”, curata da Massimo Michetti e Leonardo Regano.

Art Forum Contemporary, Via Dei Bersaglieri, 5 con la mostra /e“Areosol/ (s)Cambio”.

Galleria Enrico Astuni, Via Iacopo Barozzi, 3, con la mostra “Fibers”.

Galleria d’Arte Maggiore – G.A.M., via M. D’Azeglio, 15, con la mostra “La mia natura” (pittura / performance) e “Before and After Nature” (pittura / fotografia).

Galleria Di Paolo Arte, Galleria Falcone e Borsellino 4 A/B, con la mostra “Modulo ex novo”(grafica d’arte).

Galleria Stefano Forni, Piazza Cavour, 2, con le mostra “Sotto e sopra”(grafica d’arte) e “Racconti visivi”(grafica d’arte).

P420 Arte Contemporanea, Via Azzo Gardino 9, con la mostra “Tragitti divaganti, distrazioni da una meta”.

L’Ariete Artecontemporanea, Via D’Azeglio, 42, con la mostra “È qui il paradiso”.

LOCALEDUE, Via Azzo Gardino 12/C , con la mostra “Lost in traslation marco fontichiari” (performance).

Otto Artecontemporanea, Via D’Azeglio 55, con la mostra “Ex centrico”.

Spazio Lavì, Via Sant’Apollonia, 19/A, con la mostra “Ai piani intimi” (fotografia).

MAGMA gallery, Via Santo Stefano n. 164, con la mostra “Umano + o – > Memoria sovraccarica”.

Squadro Stamperia Galleria d’Arte, via nazario sauro 27, con la mostra “Tregiorni” (disegno).

Millenium gallery, Via Riva di Reno 77/A, con la mostra “Pandemonium” (pittura / fumetto).

Istituto per la Storia e le Memorie del ‘900, Via Sant’Isaia, 18, “Piastra68”.

Galleria Enrico Astuni, Via Iacopo Barozzi, 3, con la mostra TRANS/BOUNDARY (performance / sfilata / video).

Questi gli eventi principali in città in un giorno tutto da scoprire e da vivere. Per l’occasione è stato anche instituito un nuovo Premio per i giovani talenti, in collaborazione con Confcommercio Ascom, Fondazione Zucchelli e Emil Banca. Insomma anche quest’annoio programma di Opentour non si smentisce e non delude.

Vi ricordiamo, anche, che potete seguire tutti gli aggiornamenti Facebook delle Gallerie di Bologna direttamente sulla pagina del nostro sito:

Gallerie d’Arte a Bologna

 


DIVERTITI SU DARTEMA CON LE CURIOSITÀ, GLI ANEDDOTI, LE CITAZIONI, I QUIZ. LEGGI I NOSTRI ARTICOLI O COLLABORA CON NOI, ISCRIVENDOTI AL SITO E INVIANDOCI I TUOI ARTICOLI.


REGISTRATI E CREA LA TUA PAGINA PERSONALE CON FOTO, BIOGRAFIA E CONTATTI


ALLEGA I TUOI ARTICOLI E, SE CONSONI, LI PUBBLICHEREMO SUL SITO


Mettiti alla prova e gioca ai QUIZ di DArteMA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici anche su Facebook

Con citazioni, Quiz e News pensati solo per il social!