#accaddeoggiarte| 22 febbraio. Speciale Andy Warhol

Rubrica “#accaddeoggiarte“. Giorno dopo giorno tutti gli eventi che hanno sconvolto, emozionato, commosso il mondo dell’arte verranno svelati e ci accompagneranno per tutto l’anno. Un appuntamento quotidiano curato da Giovanni Avolio, con articoli dalla durata di un solo giorno. La copertina è stata realizzata da Alessandro Pastore e riassume egregiamente gli eventi che, nel corso dell’anno, avranno modo di farci compagnia (potete vedere altre opere dell’artista al seguente link: https://www.behance.net/alessandrocd06). Dedichiamo l’#accaddeoggiarte ad una figura fondamentale dell’arte del XX Secolo, Andy Warhol e ai 31 anni dalla sua scomparsa.

Buona lettura e buon #accaddeoggiarte

22 febbraio

 

<<Ho una malattia sociale. Devo uscire tutte le sere. Se sto a casa una notte comincio a parlare coi miei cani. Una volta sono stato a casa per una settimana e i miei cani hanno avuto una crisi di nervi>>.

Andy Warhol è in realtà lo pseudonimo di Andrew Warhol Jr. Nato a Pittsburgh il 6 agosto 1928, moriva oggi a New York ne 1987. Ad oggi è considerato tra le figure di spicco dell’arte del XX Secolo, nonché l’artista più conosciuto della corrente della Pop Art.

Con la sua arte ha ridotto i confini tra prodotto, produzione e riproduzione. È corretto affermare che, nel caso della sua arte, il medium è il contenuto stesso del messaggio. Se con il Dada si era giunti alla trasformazione del banale, del quotidiano in arte, Warhol va oltre e rende l’arte stessa banale e luogo comune. La quotidianità è un elemento portante.

Il tema della “quotidiano” era già fortemente sviluppato nella pittura americana. L’Ash Can School e la pittura realista degli anni Venti e Trenta aveva già ampliamento affrontato la quotidianità e le consuetudini sociali. Ma Warhol è andato oltre, per giungere all'”insignificante”.

La Campbells, le Marilyn, le scatole Brillo, la Coca Cola, le lattine di tonno. Gli artisti della Pop Art hanno realizzato immagini che chiunque poteva riconoscere. È il miracolo dell’industrializzazione, della produzione seriale, della pubblicità: le meraviglie moderne che l’espressionismo astratto nascondeva sono il vero fenomeno.

Due curiosità sull’artista

  • “È stato favoloso, un’esposizione d’arte senza arte”. Questo è stato il commento dell’artista fatto durante l’inaugurazione della sua mostra personale avvenuta nel 1965 presso l’Institute of Contemporary Art di Filadelfia. Era previsto un afflusso di gente altissimo e per questo il curatore ha pensato bene di togliere tutti i dipinti. Warhol affermò: “Noi eravamo l’esposizione”. “A nessuno importava un accidente del fatto che i dipinti non ci fossero. Sono proprio contento di aver potuto filmare la scena”.

  • Il 3 giugno 1968 una femminista radicale nonché artista frequentatrice della “Factory”, Valerie Solanas, sparò a Warhol e al suo compagno di allora, Mario Amaya. Entrambi sopravvissero, nonostante le gravissime ferite riportate da Warhol avessero fatto temere il peggio. Le apparizioni pubbliche di Warhol dopo questa vicenda diminuirono drasticamente: l’artista si rifiutò di testimoniare contro la sua assalitrice e la vicenda passò in second’ordine per via dell’assassinio di Bob Kennedy, avvenuto due giorni dopo.

 

E adesso mettiti alla prova con un quiz sull’artista

È corretto affermare che per Warhol il criterio di "quantità" equivale a quello di qualità, per quanto riguarda la sua produzione artistica?

Immagine di copertina: Campbells Soup, cc, original file on wikipedia.org

Warhol muore il 22 febbraio del 1987 in seguito a:

Nel 1968 chi sparò all'artista ferendolo gravemente?

In che anno è stata fondata la Factory?

Dopo la morte dell'artista il fratello Paul Warhola cominciò a creare e a vendere opere seguendo lo stile di Andy?

Il vero nome di Andy Warhol è Andrew Warhola?

L'artista si trasferì a New York per intraprendere la carriera di Broker in Borsa?

Le sue prime opere pop risalgono agli anni?

Prima di morire una delle sue ultime dichiarazioni fu: "La morte significa un sacco di soldi; la morte ti rende una star!". Questa affermazione è:

Warhol è nato in Pennsylvania?


DIVERTITI SU DARTEMA CON LE CURIOSITÀ, GLI ANEDDOTI, LE CITAZIONI, I QUIZ. LEGGI I NOSTRI ARTICOLI O COLLABORA CON NOI, ISCRIVENDOTI AL SITO E INVIANDOCI I TUOI ARTICOLI.


REGISTRATI E CREA LA TUA PAGINA PERSONALE CON FOTO, BIOGRAFIA E CONTATTI


ALLEGA I TUOI ARTICOLI E, SE CONSONI, LI PUBBLICHEREMO SUL SITO


Mettiti alla prova e gioca ai QUIZ di DArteMA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *