Agata Raggi – Oltre l’apparenza della superficie.

“Quello che sono è ciò che non conosco abbastanza,

lo vedo in tutte le luci del giorno.

Lo sento grattando la patina, 

spogliando un ricordo.

                                                             Agata Raggi

Testo di Ilaria Schipani

Agata Raggi è una giovane artista romagnola che lavora prevalentemente con la pittura e la fotografia, a volte combinandole insieme. Ricerca nelle immagini e nelle forme della natura i sentimenti, viaggi interiori, assonanze e stati d’animo. Pensieri, emozioni, immagini si intrecciano nel Quaderno di viaggio del 2016, in collaborazione con Silvia Bartolini, in un percorso che segue le vie della mente fino ad arrivare al cuore. La scrittura e la fotografia si alternano e completano a vicenda: le parole e i sentimenti di Silvia si concretizzano nelle foto di Agata, macchiate appena dalla pittura, quasi offuscate, come ricordi lontani, da lucidare e mettere a fuoco. Il profumo dei fiori, l’azzurro del cielo, le luci del giorno sono impressioni, istanti fugaci immortalati dall’obiettivo fotografico e rianimati dalle parole. Il tempo è fermo, gli animi calmi, è un viaggio interiore consapevole e ponderato, che esplora luoghi sconosciuti per riconoscersi infine nella profondità, nell’anima di ciò che già si conosce.

Presenze : 2017 : olio, pigmenti, essenza di trementina su tela : 130×130 cm

Ma è un percorso non concluso quello delle due artiste, il cui obiettivo è di proseguire con questo progetto, raccogliendo le tracce delle loro esperienze in un unico viaggio. Due personalità, due espressività, due amiche, un Quaderno, di cui rimangono pagine bianche da riempire con questo e altri viaggi ancora. Le due artiste scelgono due modalità differenti con cui operare, arrivando a risultati completamente diversi ma aventi lo stesso comune denominatore: la realtà, l’esperienza.

Attualmente, Agata lavora con la pittura, che plasma con un segno e gesto più decisi. Emerge il lato più istintivo, gestuale, “aggressivo” dell’artista.  E’ il caso della serie Ibrido, in cui protagonista è il fiore e i significati ad esso legati. La materia pittorica si fa più densa, i colori comunicano stati d’animo, i suoi, i nostri, che vanno ad intrecciarsi al carattere dei fiori stessi, simboli di femminilità.

La sua è una pittura informale, astratta, che stimola l’occhio dell’osservatore a ricercare immagini, forme conosciute. E’ il caso di Presenze, in cui sembra quasi riconoscere sagome di uomini. Ma il pensiero di Agata è sempre rivolto alla natura, ai suoi contorni, alla sua bellezza innata, fatta di delicatezza e forza allo stesso tempo. La natura diviene spazio astratto del mondo interiore e gli stati d’animo si colorano con tonalità a volte più cupe, a volte più vivaci (serie Numinoso). La bellezza dell’astratto sta nelle infinite possibilità di ri-conoscere e ri-conoscersi nell’opera, nel farla propria; andare oltre la figuratività come stimolo ad andare oltre ciò che si vede (serie Soglia, Evanescenze, Dissolvenze).

Anche quando usa lo strumento fotografico, Agata sporca l’immagine di pittura, ingrandisce e sfoca il soggetto. Come lei stessa dice, bisogna “strizzare gli occhi…”, cercare di mettere a fuoco e inspiegabilmente da verità apparenti se ne scorgono altre, inaspettate (serie Patina). Così come da un semplice fiore si può scoprire qualcosa di più intimo, profondo. Con le opere di Agata si entra dentro la realtà, si supera la soglia dell’apparenza, l’immagine si sfoca e si scopre una dimensione più segreta.

La sua Arte parte sempre dall’esperienza per poi astrarsi, diviene emozione, Vita.

Numinoso #1 : 2018 : olio su carta : 30×20 cm

DIVERTITI SU DARTEMA CON LE CURIOSITÀ, GLI ANEDDOTI, LE CITAZIONI, I QUIZ. LEGGI I NOSTRI ARTICOLI O COLLABORA CON NOI, ISCRIVENDOTI AL SITO E INVIANDOCI I TUOI ARTICOLI.


REGISTRATI E CREA LA TUA PAGINA PERSONALE CON FOTO, BIOGRAFIA E CONTATTI


ALLEGA I TUOI ARTICOLI E, SE CONSONI, LI PUBBLICHEREMO SUL SITO


Mettiti alla prova e gioca ai QUIZ di DArteMA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *