Web Hosting

Il genio dell’arte del rinascimento, raccontano molte fonti, non aveva proprio quello che potremmo definire un bel carattere! Circolano molte voci riguardanti la sua aria burbera, la sua vita isolata e, sebbene avesse accumulato ricchezze degne di un re, il suo modo di vivere povero e privo di ogni comodità. Ha vissuto tutta la vita proferendo l’importanza dell’astinenza, poiché i rapporti sessuali, a suo dire, accorciavano la vita. In effetti, essendo morto all’età di Ottantanove anni, non doveva avere poi tutti i torti!

Non è un caso, quindi, che Raffaello lo abbia raffigurato nella famosa “Scuola di Atene” nelle vesti di “Eraclito”, un filosofo enigmatico e misterioso. L’artista, nel dipinto del Sanzio, è rappresentato col volto imbronciato, la testa appoggiata sulla mano e isolato dagli altri astanti. È noto, anche, che l’artista non amava lavarsi e per questo emanava un odore non proprio piacevole. Forse fu per questo che molti dei suoi allievi lo abbandonarono prima del completamento della Sistina, poiché costretti a vivere miseramente e a condivide l’alloggio con l’artista.

Si racconta, anche, che non si togliesse mai gli stivali e che spesso li indossasse anche quando andava a dormire. Molti studiosi ritengono che per prendersi gioco di lui, Raffaello, avesse dipinto volutamente Eraclito con indosso degli stivali, probabilmente simili a quelli che avrebbe indossato all’epoca Michelangelo.

Autore dell’immagine: gnuckx, cc, fonte: wikimedia.org

 

 


Cosa sai su Michelangelo? Mettiti alla prova con il Quiz DArteMA


Collabora con noi. Inviaci i tuoi articoli

 

Le immagini e foto utilizzate in copertina non ledono i diritti altrui in quanto sono tutte Creative Commons, di conseguenza di libero uso e non realizzate da noi. Ogni immagine riporta come sottotitolo l’autore della foto se verificabile, il titolo originale, il sito di riferimento o la libera licenza. Per la lettura della licenza Creative Commons clicca qui: CC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *