Federico Paris

L’ARTISTA

Testo di Walter Egon

Federico Paris è un artista che costruisce la sua ricerca su un piano di sintesi di una pluralità di simboli fatta di memorie infantili vintage, citazioni che partono dal paleolitico fino ad arrivare a epoche futuribili e improbabili, Paris si muove in territori mnestici, ne trae ciò che vuole e lo fa diventare un nuovo oggetto, si inventa regole e tecnologie, ma, anche l’elemento più futuribile nasce concettualmente come un “reperto archeologico” come se avesse visto uno “strumento” alieno  e cercando di riprodurlo, non riuscendoci, inventasse solo incomprensibilità e mistero, come messaggi interrotti e incompleti ma per questo affascinanti.

CONTATTI

www.federicoparis.com

Facebook: Federico Paris

Instagram: federicoparisartist

 

 

BIOGRAFIA

Artista poliedrico Federico Paris sfrutta la molteplicità di esperienze in vari campi in un linguaggio trasversale, imperniato su una continua ricerca di tecniche e materiali e concetti.

Tutti i diritti riservati © Federico Paris

Ha al suo attivo numerose personali e collettive in Italia e all’estero, tra le quali “Angeli & Angeli” nel museo nazionale di Castel S. Angelo a Roma, nello spazio Open Colonna del Palazzo delle Esposizioni e nelle mura Aureliane di Porta Pinciana sempre a Roma, all’ “Europäische Rechtsakademie” di Trier (Germania), al museo di arte contemporanea Maguncia a Buenos Aires (Argentina), al Ministero della cultura di Praga in occasione del festival d’arte TINA B, sempre a Praga  presso l’Obecni Dum nella mostra “TAUROMAQUIA” curata da Serena Baccaglini e Monika Burian, a Venezia nella chiesa di San Leonardo ad Avila (Spagna) presso La Colonial El Grande.

E’ autore di performance urbane: Per i mondiali di nuoto del 2009 a Roma ha riempito molte piazze della capitale con delle teste scultura di nuotatori fino a piazzarne più di cento in un blitz a piazza Navona, ultimamente ha installato tre sculture lignee alte due metri e settanta nella famosa “piazza del Comune” a Sabaudia..

Ha numerose collaborazioni nel campo della moda soprattutto con la Maison “Gattinoni” con la quale ha iniziato a collaborare dal 1995, realizzando dipinti sugli abiti, scenografie per sfilate, e performance artistiche legate alla moda.Ha realizzato inoltre performance artistiche per l’agenzia “AltaRoma” nell’ambito della settimana della moda romana e con la Camera Nazionale della Moda per la settimana della Moda Milanese. Ha collaborato con il “Gruppo Lineapiù” (leader mondiale per la produzione di filati) con il quale ha intrapreso un discorso artistico legato agli allestimenti per renderli concettuali e ha sperimentato nuove forme visive legate a scultura e moda soprattutto per la manifestazione “Pitti Filati” a Firenze. Ha lavorato inoltre per “Gucci”, “Emilio Pucci”, lo stilista “Dennis Basso” (New York), ha ideato scenografie per allestitori quali Redstudio e Ghibli, ha realizzato accessori per la casa di moda parigina Schiapparelli, ultimamente ha sperimentato dei tessuti resinati per la Christian Dior.

Ha curato scenografie per la casa automobilistica Lancia, per varie rappresentazioni teatrali, per eventi museali e musicali, come la scenografia all’Auditorio parco della musica per Ilaria Porceddu.Ha collaborato con la società “Dress in Dreams”, per la realizzazione di progetti legati alla moda e all’arte durante la “festa del cinema” di Roma, e con la società Comediarting per l’allestimento di mostre di Dalì, Niki de Saint Phalle e Mirò.

Dal 1994 collabora con la casa editrice Sette Città, per la quale è direttore della collana “immagine” e realizza illustrazioni e quadri per le copertine di libri.Con Sette Città ha inoltre pubblicato il volume “Viterbo, la sua luce”, il catalogo “Lui”, “Le avventure di Pinocchio” (illustrazioni), “La vita non è un lungo fiume tranquillo” (illustrazioni), ha realizzato le illustrazioni per il libro “Canta come sei” di Maria Grazia e Attilio Fontana edito da Castelvecchi editore

Nel campo dell’editoria ha collaborato inoltre con l’editore di Palermo Katakusinos per la rivista d’arte Kaffè, e con l’editore svizzero Armando Dadò.Ha ricevuto il premio “Volere Volare 2005” nella sezione pittura, premio assegnato a chi ha contribuito ad esportare il “Made in Italy” nel mondo.

E’ ideatore e fondatore del “Gruppo Cicala” associazione culturale che si occupa della promozione di linguaggi artistici, teatro, musica e arti visive.Ultimamente ha esposto una nuova personale dal titolo “In cerca di Quello” nella fortezza Orsini a Sorano, mostra patrocinata dalla regione Toscana, dalla provincia Di Grosseto e curata da Maurizio Vanni direttore del museo d’arte contemporanea di Lucca, e a Roma nella mostra “Eroine di stile”, al Museo Nazionale Romano a Palazzo Altemps, in una mostra curata da Stefano Dominella, una sua opera è esposta ai Mercati Traianei a Rome nell’ambito della mostra “L’eleganza del cibo” legata ad EXPO 2015.

Ha realizzato le maschere di scena per il film “Smitten” in uscita nel 2016 per la regia dello sceneggiatore Barry Morrow, premio Oscar per Rain Man.

Ha ricevuto il premio Pitagora 2015, assegnatogli nel museo Pitagora a Crotone, dove sono esposte in permanenza alcune sue opere.

Tutti i diritti riservati © Federico Paris

 

Gioca ai quiz di DArteMA. Cosa aspetti? Mettiti alla prova!

Chi ha dipinto il famoso "urlo"?

A cosa si è ispirato il pittore Roy Lichtenstein?

Antonio Canova è famoso per:

Dalì è conosciuto anche per

Chi ha dipinto la "Cappella Sistina"?

Le sue figure sono sempre "obese"!

Michelangelo ha dipinto i "Coniugi Arnolfini"!

Dove si trova la "Barcaccia" del Bernini?


DIVERTITI SU DARTEMA CON LE CURIOSITÀ, GLI ANEDDOTI, LE CITAZIONI, I QUIZ. LEGGI I NOSTRI ARTICOLI O COLLABORA CON NOI, ISCRIVENDOTI AL SITO E INVIANDOCI I TUOI ARTICOLI.


REGISTRATI E CREA LA TUA PAGINA PERSONALE CON FOTO, BIOGRAFIA E CONTATTI


ALLEGA I TUOI ARTICOLI E, SE CONSONI, LI PUBBLICHEREMO SUL SITO


Mettiti alla prova e gioca ai QUIZ di DArteMA.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *