Erika Bonato

Artista visuale e performer nasce a Verona nel 1977 ed ora vive e lavora a Reggio Emilia.

 

Tutti i diritti riservati © Erika Bonato

Nel corso della sua carriera ha esposto in molte mostre personali e collettive e ha realizzato performance artistiche sia in Italia che all’estero, facendosi notare attraverso la sua originalità espressiva.
La sua ricerca nasce da un lungo percorso di sperimentazione, iniziato con gli studi artistici a Verona, avendo manifestato da subito la sua naturale inclinazione verso l’arte, prosegue con approcci collaterali al mondo della moda, e la conduce infine alla sua scelta definitiva, quella di dedicarsi completamente alla carriera artistica.
Si esprime senza porsi alcun limite creativo, passando indifferentemente da pittura a scultura, installazioni, video e performance, ma la sua maggiore ricerca si concentra sulla materia.
Attraverso una plasticità avvolta da tramature monocromatiche, da vita ad una fusione tra scultura e pittura, ricca di contrasti tra forma, luce ed ombra, dove cemento, resina, carta e vernicisi fondono e la materia esce dai supporti ma allo stesso tempo ne è parte integrante.
Appaiono visioni di figure umane raccolte in se’ e sospese nel vuoto, anime solitarie che sembrano volersi estraniare dal mondo.
Nelle performance si identifica con le opere in modo suggestivo trasmettendo forti emozioni e creando atmosfere oniriche ed eteree;
attraverso rituali quasi religiosi, coinvolge il pubblico nelle dinamiche e nelle energie silenti dell’arte.
Tutte le opere, fortemente autobiografiche, nascono da sentimenti che evidenziano un desiderio di armonia tra l’essenza dell’uomo e della Natura che lo circonda. Si pone così l’obbiettivo di trasmettere una “divinizzazione” di queste forze naturali e creare un senso di appartenenza e immedesimazione, il quale era forte e radicato in passato ma ormai dimenticato ai nostri tempi.
Erika Bonato si interroga sulla vita, la morte, il destino individuale e collettivo, il rapporto fra la realtà esterna e interiore; nel suo operato
c’è un desiderio di appartenenza, di sentire la profondità, di guardare dentro l’Essere. Il non luogo delle idee e dei concetti diventa luogo vissuto e dal semetraccia le radici anche sotterranee, emergono come un racconto, come una storia personale ,in cui si riconoscono più persone.

 

DATI PERSONALI:
Erika Bonato “AKIRE”
studio: Reggio Emilia
sito internet: www.erikabonato.com
Facebook: Erika Bonato
you tube: Erika Bonato
Indirizzo e-mail : erikabonato@icloud.com

Tutti i diritti riservati © Erika Bonato

 


Collabora con noi. Inviaci i tuoi articoli


Mettiti alla prova e gioca ai QUIZ di DArteMA.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *