Un Giordano caetaneo? Il San Francesco orante di Maria Santissima dei Monti.

Testo di Alessandro Lusana

La parabola pittorica di Luca Giordano lambisce anche Sermoneta nella sua versatile presenza caetanea, un San Francesco orante (Fig.1) spetta alla mano del napoletano, che qui sembra tralasciare la sua natura baroccheggiante ed assumere un valore meramente spirituale; il soggetto assume integralmente, poiché una replica, il medesimo santo della Galleria Colonna di Roma, uno storico locale, Pietro Pantanelli (1710-1787) attribuisce questa tela alla mano di Girolamo Muziano; Pantanelli vide questa tela nella chiesa caetanea di Maria Santissima dei Monti, meglio conosciuta come Maria della Vittoria, oggi non più presente. Lo storico accenna alla cappella destra: “ha due cappelle, una incontro all’altra, nel fine di essa, cioè nel suo ingresso: quella a destra è dedicata a San Francesco, et ha un bellissimo quadro di Girolamo Muziani…”.1., naturalmente al Muziano il Pantanelli attribuisce anche opere che oggi sono state restituite ad autori distinti e distanti dal Muziano; quindi se deficiamo di prove dobbiamo considerare il documento fondante della nostra ricerca, ossia l’opera, quindi: le dita del piede sinistro di San Francesco restano speculari a quelle di alcune figure dell’Allegoria della giustizia e dell’Allegoria della sapienza (Figg.2-3), il pesante panneggio, davvero denso e corposo, ricorda quelli giordaneschi di altre figure come nel Ratto di Proserpina (Fig.4). Credo che la commissione spetti a Francesco Caetani, duca di Sermoneta dal 1614, nipote di Agnesina Colonna, quindi parente diretto della famiglia che custodì la prima versione di questo San Francesco, e certamente ha commissionato questa tela all’autore già attivo per la famiglia Colonna. La propensione di Francesco per le commissioni pittoriche ebbe un seguito anche per altre opere meramente sermonetane, quindi anche questa può considerarsi un documento del gusto caetaneo sia per la fase meramente pittorica che per la volontà di esornare con autori di elevato calibro le chiese caetanee, come la così detta Santa Maria della Vittoria.

 

1. P.Pantanelli, Notizie storiche della terra di Sermoneta, a cura di L.Caetani, Roma 1992, p. 615.


 


Collabora con noi. Inviaci i tuoi articoli


Mettiti alla prova e gioca ai QUIZ di DArteMA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *